5 DAW freeware per Windows e Mac

5 Software DAW freeware per Windows e Mac

Vuoi scrivere, registrare o mixare una canzone senza spendere un’euro per acquistare una DAW software?

In questo articolo ti presento 5 DAW software gratuite, grazie alle quali potrai per l’appunto scrivere, registrare o finalizzare i tuoi brani.

Premetto che essendo gratuite, come solitamente accade anche con il software di altre categorie ma sempre freeware, non sono paragonabili in tutti gli aspetti alle controparti a pagamento, almeno se si intende farne un uso che va oltre l’amatoriale.

Se invece lo scopo è quello di realizzare una produzione low budget, beh in questo caso hai tutto il necessario per portarla a termine.

Nella lista che segue sono incluse le DAW che funzionano sia su Windows, sia su Mac OSX. Escludo quindi quelle che, seppur valide, non sono supportate da entrambi i sistemi operativi.

Eccole di seguito, in ordine sparso.

LEGGI ANCHE:  Ricrea il sound di David Bowie con Eventide Tverb

Tracktion 5

Tracktion 5

La prima DAW di questa lista è Tracktion 5.

E’ conosciuta anche semplicemente come T5, ed è la versione ridotta delle “sorelle maggiori” T6 e T7.

Viene presentata come una DAW completa sotto ogni punto di vista, senza particolari limitazioni di sorta. Tuttavia trovo il funzionamento un pochino macchinoso, e la curva di apprendimento più ripida rispetto alle alternative proposte in questo post.

Se si ha il tempo di imparare, considerando il supporto ReWire, ai plugin VST e AU, e all’assenza delle classiche limitazioni presenti nelle altre DAW, T5 è sicuramente una possibilità da prendere in considerazione.

Fra le caratteristiche principali:

  • Tracce Audio e Instrument: Illimitate
  • Effetti Inclusi: 9
  • Supporto Video: Si
  • Plugins Esterni: VST e AU
  • Localizzazione in Italiano: Parziale
  • Sistema Operativo: Windows 7/8 – Mac OSX 10.7/10.10

Tabella comparativa versioni Tracktion.

Ohm Studio

Ohm Studio

 

Ohm Studio è una DAW presente in tre differenti versioni:

  • Ohm Studio
  • Ohm Studio Pro
  • Ohm Studio Pro XL

La prima delle tre è gratuita, le altre, anche se a pagamento, hanno un prezzo decisamente abbordabile.

Il plus sul quale si basa questa DAW è la collaborazione online. E’ infatti possibile lavorare allo stesso progetto con altre persone che usano la stessa piattaforma, senza doversi prendere la briga di trasferire “a mano” i file dopo ogni cambiamento fatto sulla sessione.

Il punto di forza diventa però un’arma a doppio taglio nel momento in cui si è costretti a loggarsi online per poter lavorare.

Una workstation quantomeno da provare se hai intenzione di collaborare con altri artisti distanti da te.

Fra le caratteristiche principali:

  • Tracce Audio e Instrument: Illimitate
  • Effetti Inclusi: +25
  • Virtual Instruments: 2
  • Supporto Video: No
  • Plugins Esterni: VST
  • Localizzazione in Italiano: No
  • Sistema Operativo: Windows XP SP2 o successivo – Mac OSX 10.5.8 o successivo

Tabella comparativa versioni Ohm Studio.

Studio One 3 Prime

Studio One 3 Prime

Studio One 3 Prime è la versione gratuita della DAW Presonus presente in tre differenti versioni:

  • Studio One Professional
  • Studio One Artist
  • Studio One Prime

Tra quelle presentate in questo articolo sarebbe forse quella che preferirei in termini di possibilità offerte, se non fosse per il grosso handicap del mancato supporto ai plugin VST, che ne limita in maniera considerevole le potenzialità.

E’ comunque una DAW completa sotto tutti i punti di vista. Ottima usabilità e look and feel, tracce illimitate e qualità degli effetti inclusi la rendono un’ottima scelta sia per piccole produzioni, sia per i novizi dell’audio digitale.

Fra le caratteristiche principali:

  • Tracce Audio e Instrument: Illimitate
  • Effetti Inclusi: 9
  • Virtual Instruments: 1
  • Supporto Video: No
  • Plugins Esterni: Non supportati
  • Localizzazione in Italiano: Si
  • Sistema Operativo: Windows 7/8/10 – Mac OSX 10.8.5 o successivo

Tabella comparativa versioni Studio One.

LEGGI ANCHE:  Come registrare l'audio con Studio One 3 Prime [Guida per Principianti]

Audacity

Audacity

Audacity non è esattamente una DAW nel senso stretto del termine, e anche a livello di funzionalità generali parte svantaggiata rispetto alle concorrenti.

Ho voluto comunque citarla in questa lista per via della sua estrema facilità di utilizzo e per le sue peculiarità che la rendono comunque degna di nota.

Sono certo che una buona parte di chi ha iniziato a registrare in casa negli ultimi quindici anni sia passato a un certo punto per Audacity, e a buona ragione.

Non potrai scrivere parti MIDI con strumenti virtuali, ma puoi registrare ed editare con tranquillità (o quasi, tutti gli edit sono distruttivi).

Fra le caratteristiche principali:

  • Tracce Audio: Illimitate
  • Effetti Inclusi: +20
  • Virtual Instruments: No
  • Supporto Video: No
  • Plugins Esterni: VST, AU, LV2
  • Localizzazione in Italiano: Si
  • Sistema Operativo: Windows XP e successivi – Mac OSX 10.6 e successivi

Sito ufficiale Audacity.

Pro Tools First

Pro Tools First

Presentata al NAMM Show 2015, Pro Tools First doveva essere la DAW freeware che avrebbe sbaragliato la concorrenza. Dopo un’attesa infinita seguita al suo annuncio, purtroppo si è rivelata abbastanza diversa da quanto ci si aspettava.

Parlare male di un prodotto Avid suona vagamente blasfemo, lo ammetto, ma non sto parlandone male in termini assoluti, anzi.

E’ vero che le limitazioni di questa versione gratuita sono davvero tante, dal numero ridotto di tracce a quello dei progetti (salvati sul cloud Avid) sui quali si può lavorare contemporaneamente, ma è anche vero che Pro Tools First è la soluzione ideale per chi vuole imparare i rudimenti del programma senza dover per forza acquistare o noleggiare la versione completa.

Considerando che Pro Tools, nelle vesti HD o meno, è il software di produzione e post produzione audio più quotato fra i professionisti del campo audio, iniziare a conoscerlo gratuitamente può rivelarsi un gran bell’affare.

Non è presente la localizzazione in italiano, in compenso è presente il supporto ai plugin AAX, oltre a quelli (oltre 20) già presenti nel programma e all’ottimo Xpand!2.

Fra le caratteristiche principali:

  • Tracce Audio: 16 max
  • Tracce MIDI: 16 max
  • Effetti Inclusi: +20
  • Virtual Instruments: Xpand!2
  • Supporto Video: No
  • Plugins Esterni: AAX
  • Localizzazione in Italiano: No
  • Sistema Operativo: Windows 7/8 – Mac OSX 10.9/10.11

Tabella comparativa versioni Pro Tools.

AGGIORNAMENTO: È ora disponibile una nuova DAW freeware, dalle caratteristiche superiori a quelle di molte delle DAW presentate in questo articolo, la puoi scoprire qui: Cakewalk by BandLab: la DAW Free per Produzione Musicale e Post Produzione Audio.

Leggi gli altri articoli Software
RICEVI CONTENUTI EXTRA!
Acconsento all'invio di newsletter informative e comunicazioni commerciali da parte di claudiomeloni.it
Iscrivendoti confermi inoltre di accettare l'informativa sulla privacy
Iscriviti alla newsletter per ricevere i contenuti riservati e per stare aggiornato su tutte le novità del blog!
Tranquillo, niente spam! Riceverai solo una mail al mese o poco più.

Potrebbe interessarti anche:

Category: Software

Tags: