Dithering

Processo che consente, tramite l’aggiunta di un “rumore” più o meno casuale, di ridurre il cosiddetto rumore di quantizzazione, causato ad esempio dalla conversione di un segnale audio digitale da 24bit a 16bit.