Home Studio News: il Meglio del 2023
Home Studio News - il Meglio del 2023

Home Studio News: il Meglio del 2023

Ci siamo! È tempo di eleggere i migliori prodotti per la produzione musicale e l’home recording di questo 2023.

Anzi sono stati già eletti, non da me, ma da chi ha partecipato alle votazioni sul mio canale Telegram Home Studio News.

Se ancora non lo conosci sappi che è il mezzo attraverso il quale, tutti i giorni, pubblico le notizie più rilevanti del settore. Nuovi prodotti, plugins gratuiti, offerte a tempo limitato e tutto ciò che riguarda la produzione in home studio che vale la pena di conoscere.

Anche quest’anno sono presenti 3 categorie, ti svelerò il podio e ovviamente il vincitore di ognuna.

Miglior VSTi / Sample Library 2023

Miglior VSTi / Sample Library 2023

La battaglia per lo scettro di miglior VSTi / sample library del 2023 ha visto due contendenti principali, mentre dal terzo classificato in giù la distanza è stata piuttosto piccola.

Parto quindi subito da quest’ultimo.

Al terzo posto si è classificato HALion7 di Steinberg. È un software meno noto del suo primo rivale diretto, Kontakt (tra l’altro vincitore della scorsa edizione degli Home Studio News Awards), ma il suo funzionamento può essere considerato simile.

In due parole è un sampler / player, disponibile in più varianti, che permette sia di caricare sample libraries, sia di crearne di proprie. È meno noto di Kontakt, ma sicuramente è conosciuto da chiunque utilizzi Cubase, dato che la sua edizione gratuita è compresa in tutte le versione della DAW.

Al secondo posto si è piazzata la serie di sample libraries Spitfire Audio Abbey Road Orchestra. Realizzate in collaborazione con gli studios londinesi sono tra le migliori sul mercato della propria categoria. Un must have (portafogli permettendo) per chi fa produzione orchestrale.

Il primo gradino del podio invece va a…

Pigments 4 | Arturia

Pigments 4 | Arturia

Pigments 4, il synth di Arturia che ha raggiunto la sua quarta iterazione.

Volendo fare i pignoli è un VSTi uscito nel 2022, non nel 2023, ma essendo arrivato sul finire dell’anno non ha potuto partecipare alle scorse votazioni. Era quindi d’obbligo inserirlo tra i contendenti di questa edizione. E meno male, dato che è stato il preferito dai votanti!

Pigments 4 è diventato ormai un soft synth enorme, dalle potenzialità sconfinate. Si avvale di diversi motori di sintesi e può essere usato per creare suoni moderni così come effetti di sound design.

Ha onboard già oltre 1.400 preset per ogni gusto, ma tra i vari tipi di oscillatori e gli effetti integrati ci si può divertire a creare le proprie personalissime patch.

Premio meritatissimo anche secondo il mio parere.

Info: Pigments 4

Miglior Hardware 2023

Miglior Hardware 2023

Tra gli hardware c’è stata la sfida più aperta di tutte.

Quello che è stato eletto miglior hardware del 2023 ha vinto per un solo voto in più del secondo, che a sua volta si è guadagnato il posto per appena un voto in più del terzo classificato, che a sua volta ancora l’ha sfangata sul quarto per un altro voto.

Arriva terzo il controller DAW Softube Console 1 Channel Mk III. Comodissimo per chi usa i plugin del produttore per i propri mix, permette di pilotare facilmente sia i canali sia i parametri dei plugin appunto, con dei tasti e dei knob già premappati.

Il costo non è proprio contenuto, ma considerando il potenziale tempo che fa risparmiare nel lungo periodo, può essere per molti un investimento conveniente.

Al secondo posto ci sono le tastiere controller MIDI Native Instruments della serie Kontrol S MKIII. Disponibili in tre tagli da 49, 61 e 88 tasti, sono probabilmente il meglio che si possa scegliere se il proprio setup di produzione è basato su Kontakt (eccolo sbucare ancora).

Per il primo posto invece, i controller lasciano spazio a un’interfaccia audio.

Scarlett 2i2 4°Gen | Focusrite

Scarlett 2i2 4°Gen | Focusrite

Il miglior hardware per l’home studio del 2023 è la scheda audio Focusrite Scarlett 2i2 4°Gen.

Tra le più vendute (se non la più venduta) della sua categoria, l’ultima revisione di questa interfaccia porta migliorie considerevoli rispetto alle generazioni precedenti.

Nuovi preamp con gain range fino a 69dB, convertitori A/D con 120dB di dinamica, impostazione automatica del gain, sia prima sia durante la registrazione, monitoraggio diretto, loopback e tanto altro in un form factor contenuto, solido e piacevole alla vista.

Sia che si abbia la necessità di registrare uno o due canali, sia che la si voglia usare solo per l’ascolto, la nuova 2i2 offre prestazioni superiori a quelle di molte sue concorrenti dirette.

Info: Scarlett 2i2 4°Gen

Miglior Plugin / FX 2023

Miglior Plugin / FX 2023

Se nelle altre due categorie c’è stata una competizione che ha portato i primi ad aggiudicarsi il titolo per poco o pochissimo, il gradino più alto del podio per il miglior plugin / FX del 2023 ha visto un software stracciare letteralmente la concorrenza.

Per darti un termine di riferimento, il secondo classificato ha ricevuto meno della metà dei suoi voti.

Ma partiamo anche ora dal terzo.

Il bronzo va a Nectar 4 di iZotope. Al momento è senza dubbio il plugin più completo per il mix della voce, al suo interno infatti trovano spazio 13 moduli distinti che operano insieme allo scopo di soddisfare qualsiasi necessità di mix.

In più è presente anche un assistente basato su AI che aiuta nell’impostare tutti i parametri di tutti gli effetti in funzione della traccia sulla quale li si applica.

Davvero un ottimo prodotto, che è stato superato però da un altro pezzo grosso, il riverbero plugin FabFilter Pro-R 2. Ho pubblicato la sua recensione sul blog appena un mese fa, nella quale mostro il suo funzionamento e spendo praticamente solo belle parole per descriverlo.

Belle parole però che non sono bastate a fargli vincere il titolo, che per il secondo anno di fila va a…

Ozone 11 | iZotope

Ozone 11 | iZotope

Ozone 11, l’ultima versione del plugin all-in-one per il mastering di iZotope è stato votato come numero 1.

Dubito fortemente che non lo conosca, è sulla cresta dell’onda da oltre vent’anni e ha contribuito, specialmente nel passato più recente, a cambiare il modo in cui si fa mastering.

È anche grazie ad Ozone se oggi potenzialmente chiunque può finalizzare le proprie tracce senza dover spendere una fortuna in costosi studi professionali (dove tra l’altro viene usato pure).

Tra le altre cose, l’ultima versione vede l’introduzione di un nuovo modulo specializzato nella gestione delle alte frequenze e della funzionalità Stem Focus, ovvero la capacità del plugin di agire su singole sezioni strumentali (voce, drums, altri strumenti) anche quando applicato su un brano completo.

Considerando che la versione completa (la Advanced) consente di usare tutti i suoi moduli anche come plugin indipendenti, Ozone 11 può essere visto come l’unico plugin di cui si ha bisogno, non solo per il mastering ma anche per mixaggio.

Info: Ozone 11

Home Studio News

Ti saluto ricordandoti che se vuoi stare sempre aggiornato su quel che il mercato audio ha da offrire, puoi seguire gratuitamente il canale Telegram Home Studio News, attraverso il quale ho come già detto anche svolto i sondaggi per eleggere i prodotti di cui ho scritto in questo post.

Qui puoi trovare non solo le notizie degli ultimi strumenti virtuali, plugin e hardware presentati dalle varie audio companies, ma anche scoprire prodotti gratuiti e offerte a tempo limitato difficili da rintracciare altrove.

Quindi che aspetti?! 😉

home studio news banner Telegram
RICEVI CONTENUTI EXTRA!
Acconsento all'invio di newsletter informative e comunicazioni commerciali da parte di claudiomeloni.it
Iscrivendoti confermi inoltre di accettare l'informativa sulla privacy
Iscriviti alla newsletter per ricevere i contenuti riservati e per stare aggiornato su tutte le novità del blog!
Tranquillo, niente spam! Riceverai solo una mail al mese o poco più.
SEGUI il MIO canale telegram

News selezionate su Plugins, VSTi, Hardware, Offerte e su tutto il mondo della Produzione Musicale e dell’Home Recording.