reFX Nexus2 - Il Synth definitivo per la EDM

reFX Nexus2 – Il Synth definitivo per la EDM (e non solo)

In questo post presento, per i pochi che ancora non lo conoscessero, uno dei più apprezzati virtual synth utilizzati nella creazione di musica elettronica: reFX Nexus2.

Provo a farti capire la portata del fenomeno Nexus2 citando solo alcuni fra i suoi utilizzatori: AfrojackArmin van Buuren, Crystal MethodDavid GuettaNicky RomeroSwedish House MafiaZedd.

Notevole.

LEGGI ANCHE:  Scrivi Colonne Sonore Esagerate con Heavyocity Gravity

reFX Nexus2

reFX Nexus2 è un synth di tipo rompler, una particolare categoria di synth che per generare i suoni sfrutta dei campioni audio presenti nella sua memoria interna. Per questo motivo alcuni tipi di personalizzazione del suono non sono possibili. Tuttavia grazie ai controlli di manipolazione disponibili e all’elevato numero di preset (suoni preimpostati) contenuti al suo interno, Nexus2 permette di creare una variopinta moltitudine di timbri, dai lead, ai bass, ai pad.

L’interfaccia

L’interfaccia del synth è pulita e intuitiva, si divide in sette sezioni principali:

  • Filter Modifier – Controlli del filtro, compresi inviluppo, frequenza filtro e ampiezza risonanza
  • Display – Dove poter selezionare i preset, richiamare memorie, impostare l’arpeggiatore e altro ancora
  • Amp Modifier – Controlli di inviluppo, pan e stereofonia
  • Master Filter – Filtro extra che agisce sull’output del synth
  • Delay – Controlli di un classico delay
  • Reverb – Controlli di un classico riverbero
  • Output – Controllo del volume master d’uscita e meter del volume

È anche possibile cambiare la skin dell’interfaccia; sostanzialmente si tratta di poter cambiarne i colori, nulla di più.

La Libreria

Accessibile tramite il display centrale, la libreria è il contenitore dei preset del synth.

Tutti i preset sono divisi per categorie in base a due principali criteri:

  • Tipo di suono (es. Bass, Piano, Lead…)
  • Genere musicale attinente (Dance, Dubstep, Electro, Hip Hop…)

La libreria base può essere ampliata acquistando delle espansioni.

Suoni Base ed Espansioni

Acquistando anche solo la versione base del synth, si hanno a disposizione oltre 1000 suoni da cui partire.

Se quelli presenti non sono sufficienti per le tue esigenze hai due possibilità: acquistare un bundle (synth base più alcune espansioni prestabilite) o scegliere una o più fra le decine di espansioni disponibili.

I bundles acquistabili sono tre: Club Music, Contemporary Pop e Complete.

Club Music comprende, oltre al synth, le espansioni:

  • Commercial Electro
  • Dance vol. 3
  • Dubstep-Electro Vol. 1
  • Future Arps
  • HandsUp Leads Vol. 1
  • Swedish House Vol. 1

Contemporary Pop comprende invece, sempre oltre al synth:

  • Commercial Electro
  • Dubstep-Electro Vol. 1
  • Hip Hop
  • Hollywood
  • Millennium Pop
  • Millennium Pop 2

Complete comprende il synth più tutte le espansioni.

Se vuoi sentire degli esempi di cosa questo synth è capace di fare, senti le demo audio qui di seguito.

LEGGI ANCHE:  Crea il kick perfetto per i tuoi brani con PunchBox

Prezzi

Ora veniamo alla nota dolente, quanto ci costa portarci a casa questo gioiellino?

Relativamente poco se ci si accontenta della versione base, relativamente tanto se si vogliono avere tutti i preset.

La tabella prezzi aggiornata ad oggi è questa:

Nexus2 – €199

Espansioni – €45 cadauna

Nexus2 bundle Club Music – €419

Nexus2 bundle Contemporary Pop – €419

Nexus2 bundle Complete – €2.129

Se decidi che vale la pena spenderci un po’ di danari, puoi farlo dalla pagina ufficiale del produttore.

Scopri altri 350 Synth Plugin - Hall of Synth 2018Leggi gli altri articoli Virtual Instruments

RICEVI CONTENUTI EXTRA!
Acconsento all'invio di newsletter informative e comunicazioni commerciali da parte di claudiomeloni.it
Iscrivendoti confermi inoltre di accettare l'informativa sulla privacy
Iscriviti alla newsletter per ricevere i contenuti riservati e per stare aggiornato su tutte le novità del blog!
Tranquillo, niente spam! Riceverai solo una mail al mese o poco più.

Potrebbe interessarti anche:

Category: Virtual Instruments

Tags: